manie

Oggi ho preso coscienza di una delle mie tante manie:

ho paura a mandare via le mail e quindi post dato tutti gli invii  a dopo che sono uscito dall’ufficio.
MA che cosa cambierà a mandare via una mail alle 16.00 o alle 18.30 ma è sempre stato così non ho mai consegnato uno scritto per primo anche se finivo in anticipo volevo essere nella massa confodermi lasciare così che le cose non potessero subito avere una causa effetto immediata ma con ui ncerto ritardo
come se procastinando cambiasse qualocosa

eppure lo faccio mi sa che devo in tutti i modi imparare a sfuggire a questa mania …

cose da non fare

Leggere un libro licenzioso in piedi in metropolitana con una maglitetta corta e i pantaloni attillati.

Li vicende narrate nel libro potrebbero svegliare quello che è meglio che rimanga addormentato e poi chi ti guardasse li all’impiedi potrebbe pensare che tu sei un maniaco …

saldi

Fatto ottie spese comprato dei bei libridi cui spero di parlarvi nelle prossime settimane.

Rinverdito il guardarabo percui il bicefalo si è rivestito a nuovo (come se cambiasse qualcosa per chi legge il blog)

 

e devo dire che la città era invasa da belle ragazze in piena frenesia da schopping e quanti stranieri …

mi sono rimaste impresse due americane che davanti alla vetrina yamato ( come si chiama il tizio giapponesante che fa bianchiera intima) erano come senza fiato per la bellezza dei capi esposti  (io non è che vada matto per i capi di detta collezione).

 

Il capo più importante comprato oggi sono state le calzette che si nascondono nelle scarpe perchè con i calzini iin filo di scozia tirati giu sono davvero ridicolo al massimo.

domanda che ne è venuta fuori da sto giro è perchè i tizi di footlookers vogliano sempre venderti qualcosa con le scarpe ? e poi ci mettono l’anima ma io non lo compro … capito ? non le compro le calze da voi e nemmeno le solette (anche se forse le solette antiodore potrebbero servirmi anche)

cripitoc

Penso che le discriminanti hce ci sono tra i blog siano simili a quelle che ci sono tra musica pop e rocl
tra musica undergroung e musica di tendenza …

della natura degli umanità

UN  discorso fatto qua e vari altri pensieri che si rimbalzano tra le mie teste mi hanno portato a queste profondi pensieri.

Malgrado la religione e i costumi cerchino di negarlo l’uomo è ancora un’animale.
Istinto primario degli essere umani è la sopravvivenza.

Ai fini della sopravvivenza esistono due  spinte .
la prima è quella all’autopreservazione : per cui siamo circospetti quando ci troviamo in situazioni sconociute, siamo spaventati in situazioni di pericolo, ci agitiamo per evitare le situazioni di pericolo e cerchiamo di nutrirci al meglio.
la seconda è la spinta alla perpetuazione della specie che è poi il motivo primario per cui l’atto copulatorio ci da tanto piacere (perchè homo sapiens che è edonista ama le cose che gli danno piacere).

Nell’uomo poi non esiste la stagione degli amori o meglio è sempre la stagione degli amori e infatti l’uomo (o la donna) sono sempre in caccia .

Proprio per questo tutto a questo mondo ruota attorno al sesso e viene fin troppo struttato in pubblicità.

Il problema reale è che ci vengono proposti dei modelli di uomini e donne inarrivabili perchè oltre che geneticamente meglio dotati della norma loro passano il loro tempo a cercare di migliorare quello che natura gli ha dato.
Non hanno nessun altro scopo nella vita e quindi noi che come loro non siamo tendiamo a soffrire.
Oltretutto ci vengono proposti dei modelli di vita che nascono in culture e religiosità diverse delle nostre dove il senso di colpa è meno inciso nel DNA

Gli americani sono adusi a dire che non vi è senso di colpa più forte di quello indotto dalla madre cattolica.
Ed è ero perchè noi cresicmao con il concetto di peccato e di colpa e viviamo con questa spada di damocle che abbiamo sulla testa.

Il sneso di inaguatezza che ci arriva da questa atavica spinta culturale e dai modelli che vediamo in tv ci fanno sentire totalmente inadatti.
Tanto che quando dici non ho la ragazza ti chiedono sei brutto?
Perchè tutto viene associato alla bellezza esterna che ha una sua importanza in quanto l’occhio è senso molto importante per l’uomo ma che in soldoni non ha molto a che fare con l’innmoramento o meglio ce l’ha ma non nel senso di bellezza da giornale.

Siccome l’itsinto primario dell’uomo è quell o riproduttivo l’uomo quando valuta la donna e viceversa oltre al canone culturale ha quello dell’isinto aniamel.
Il canone dell’isinto animale gli fa scegliere compagnia hce possano essere un ottimo punto di appoggio per il perpetuamento della specie (per avere figli sani e un ambiente famigliare saldo).
I due modelli sono antitetici soprattuto nelle donne che anoresiche e con fianchi molto stretti non sono propriamente delle perffetti madri …
Nella scelta del compagno poi vengono in aiuto anche intangibili come l’odore e le movenze tutte quelle cose che vengono chiamate fascino.

Concludento si tutto ruota attorno al sesso ma perchè il sesos è la sintesi suprema di tutti i  giudizi che diamo sul mondo che ci circonda.

E si contano anche cuore e cervello e perchè la bellezza delle persone non è data solo dall’involuco esterno ma anche da quello che passa dentro ed è il motivo per cui gli occhi (che sono lo specchio dell’anima) sono tra le cose più affascinanti delle persone e gli innamorati si perdono negli occhi della persona che amano.

Nell’uomo poi esistono istinti diversi tanto che pare che la donna cerchi tipolotia di compagni diversi a seconda del momento del suo ciclo in cui si trovi e questo è una conferma del fatto  che  esistono persone con cui si fa solo sesso e quelle con cui si voglia riprodurre (fare sul serio),

Anche in questo comportamente non vi è nulla di male la cosa importante è che tutti e due (o +) convolti nel gioioso icontro ci sia identità di vedute e quindi non ci siano prse per i fondelli.

(scritto di getto e non riletto … )

destino?

E’ bellissima, la incontro tutti i giorni anche quando sono in ritardo e penso di non arivare in ufficio prima del gong …

 

sarà un seg(n)o del destino?

 

estenuati

In generale intorno a me vedo un sacco di gente estenuata.
Fa caldo e il caldo è uscito all’improvviso come un maglio perforante di Goldrake.
L’inverno è stato lungo impietoso freddo e ricco di brutto tempo,

Abbiamo subito una campagna elettorale cruenta, cattiva acida.
Ogni volta che accendiamo la tv arrivnao brutte notizie che siano l’aumento delle tasse, un po di morti in giro per il mondo, qualche nuova pandemia.

Per chi seguiva il calcio come valvola di sfogo è arrivato lo scandalo calciopoli che ha atterito tutto.

Ad ogni angolo dove ci si giri si senta parlare solo di catastrofi e disgrazie più o meno annunciate.

Vi è una diffusa voglia di ferie di staccare ma siamo un po come il bambino stanco che quando è al limite della forze diventa capriccioso e sembra esser incapace di fermarsi.

Dobbiamo cercare tutti assieme di guardare a quell’aurora che vi è attorno ad ogni nube e cercare la piccola gioia che vi è attorno a noi quel qualcosa che ci dia un luce nel cuore e che illumini un po tutto quello che abbiamo attorno.

Prendiamo il bambinetto oggi che attento nella lettura del suo fumetto ha lanciato un calcetto soprapensiero colpendomi le gambe.
MI giro lo guardo e lui ha un volto così preoccupato per il suo atto che non riesco a non sorridergli perchè capita a tutti di muoversi in maniera inconsulto e le risultanze in quella scatola di sardine oliata di sudore che è la metropolitana sono spesso urti tra persone che vorrebero essere da sole in un campo.

Io ho sorriso al bimbo. la mamma ci ha guardati e ha sorriso e io mi sono sentito illuminato da quell’incrocio di sorrisi.

Ciò non toglie che ho voglia di staccare da tutto e andarmene un pochetto via.

Mi capirta sempre in quesot periodo dell’anno.

MI piacerebbe andare una settiman tra trieste e vienna a g irare per le città facendomi sorprendere da quell oche trovo.

Lo farò a milano penso entro fine luglio se il caldo non è troppo opprimente, qualcuno vuole unirsi servono solo scarpe comode e una macchina fotografica e una guida in francese della città
(perchè in francese? perchè  è la lingua che più ha influito sul nostro dialetto e in lignua straniera le descrizioni della città hanno tutto un altro allure)

caldo

Ma che caldo fa fuori se entrando in casa ho una sensazioni di freschezza e il termometro segna ben 30.2 gradi?

Dovrei sentire botta di caldo e invece ho sentito brezza di primavera

stranezze

Sceso da un autotbus dove ho sentito parlare in tutte le lingue del mondo tranne che nella nostra lingua e quando poi per la strada sento parlare l’italiano mi risveglio e mi sento come se fossi tornato dall’estero.

 

MI ci dovrò abituare questa è anche la bellezza del multiculturalismo

ma va ma va

Dovevate vedere la faccia del conduttore del filobus che arrivato in piena accelerazione alla strisce pedonali mi fa segno con aria arrogante di passare .. era anche un po stizzito dal fatto che mi fossi fermato.

Ma dico voi cosa avreste fatto se vi foste visti arrivare un autobus arancione a tutta velocità se non fermarvi per evitare lo scontro frontale ?

Reazione automatica e già sudata è stata quella di pensare "varda sto stro…"